• CI-AVV01-CINA

Yunnan – Tibet overland

  • Destinazione:
  • Durata: 23 giorni

Cod. CI-AVV01
Un itinerario esclusivo per chi ama l’avventura e la scoperta. Dallo Yunnan, la provincia sudoccidentale della Cina, lungo il corso del Mekong fra paesaggi montani mozzafiato, si risale nel cuore dell’Himalaya fino a raggiungere Lhasa, la capitale della regione autonoma del Tibet. Per questo viaggio é necessario un forte spirito di adattamento, ma si è sicuramente ricambiati da sensazioni ed incontri unici ed indimenticabili! Questo viaggio promette un’esperienza totalmente diversa per conoscere la varietà delle culture chiamate genericamente “Tibetane”. La rotta proposta è senza rivali anche per la varietà di paesaggi che si possono ammirare. Verranno incontrati 4 dei principali fiumi dell’Asia: lo Yangtze, il Salween, il Mekong e il Bramaputra, valicando le alte montagne che ne separano i bacini. Tutta l’area visitata non è mai stata veramente aperta agli stranieri anche perché i permessi concessi dalle autorità locali non sono semplici da ottenere, di conseguenza i nostri visitatori sono guardati con stupore dalle popolazioni locali.

Itinerario dettagliato

Giorno 1
ARRIVO A KUNMING - Arrivo del volo internazionale all’aeroporto di Kunming. Incontro col nostro rappresentante locale e trasferta all’Hotel Yunnan Jinli per il pernottamento. Kunming è la capitale dello Yunnan conosciuta come la città dell’ “Eterna Primavera” perché ha un clima particolarmente mite. Si visiteranno il Green Lake e l’antica murata che cinge la città.
Giorno 2
VISITA DI KUNMING - Escursione durante tutta la giornata per la visita alla Stone Forest nella Contea di Lunan. Dopo il rientro continuazione della visita della città (per esempio al mercato dei fiori). Cena e pernottamento.
Giorno 3
KUNMING – DALI - Trasferimento di 420 km in mezzo a paesaggi verdeggianti a Dali, patria ancestrale della popolazione Bai. Pernottamento al Xiaguan Hotel (2 stelle) o equivalente. Cena in loco.
Giorno 4
DALI - Visita al pittoresco mercato, alla città antica e al Monastero delle tre Pagode. Pernottamento al Xiaguan Hotel (2 stelle) o equivalente.
Giorno 5
DALI – LIJIANG - Attraversando I primi altopiani tibetani, passando vicino alla Montagna Sacra del Drago di Giada, dopo 200 km si arriva a Lijiang che è la capitale della Prefettura autonoma dei Lijiang Naxi. I Naxi sono l’unico gruppo etnico che usa caratteri pittografici. La popolazione locale continua a suonare musiche della Dinastia Tang risalente a oltre mille anni fa e mantiene la sua cultura matriarcale. Pernottamento al Lijiang Hotel.
Giorno 6
LIJIANG - Visita all’antico Square Town e al mercato tradizionale. La giornata à volutamente tranquilla per dar modo di riprendere le forze e affrontare i prossimi giorni che saranno impegnativi. Pernottamento al Lijiang Hotel
Giorno 7
LIJIANG – ZHONGDIAN - Seguendo l’alto corso del fiume Yangtze su un itinerario di 195km si sale a Zhongdian – la capitale della Prefettura Autonoma Tibetana di Deqin, chiamata anche Shangri La – la porta tra lo Yunnan e il Tibet, situata ad una altezza di 3288m. E’ un importante crocevia tra lo Yunnan, il Tibet e il Sichuan. Fin dalla dinastia Tang (618-907 A.D.) diventò gradualmente uno dei centri di scambio commerciale fra queste tre regioni: i Tibetani qui vendono i loro cavalli e gli ovini, tornando a casa con varie merci quali il té ad esempio. Visita al monastero di Songzanlin. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 8
ZHONGDIAN - DEQIN - Durante la trasferta di 184km ci si sofferma ad ammirare la deliziosa località di Benzilan prima di superare il magnifico corso dello Yangtze entrando nel bacino del Mekong divisi appunto dalla località di Deqin situata a 3550m/slm e popolata per l’80% da Tibetani. Da qui si ammira la grande montagna innevata di Meili (Kawakarpo) e si assapora l’atmosfera mistica di Shangri-La. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 9
DEQIN – TSAKHALO - Il viaggio di 110km ci porta ad ammirare gli stupendi paesaggi della Valle del Mekong, uno stop è dedicato alla visita degli antichi pozzi salati di Tsakhalo. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 10
TSAKHALO - MARKHAM - Continuando la risalita del Mekong si entra nell’altopiano del Tibet. Dopo 112km si arriva a Markham che significa “la parte bassa del Kham” (antico nome della zona orientale del Tibet) ; la cittadina è contornata da splendidi pascoli verdeggianti. Pernottamento in un guesthouse
Giorno 11
MARKHAM - DRAYAB - Superando il bacino del Mekong-Salween si entra in quello del Dzogang, e si continua fino a Bamda nella valle di Yuchu. Lungo il tragitto di 206km si visita il Monastero di Drayab. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 12
DRAYAB – CHAMDO - Dopo 176km di strada, l’arrivo in questa importante cittadina commerciale, situata alla confluenza di due fiumi tributari del Mekong, è previsto per il primo pomeriggio. In Tibet, questa contea è reputata come quelle di Lhasa e di Shigatse. Ha una storia secolare e ora è la capitale della Prefettura di Chamdo. È il centro politico, culturale ed economico, nonché nodo di traffici del Tibet orientale. E’ situata 3232m sul livello del mare. Le strade Sichuan-Tibet, Yunnan-Tibet e Qinghai-Tibet si intersecano proprio qui. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 13
CHAMDO - Dopo le fatiche delle tappe precedenti, la giornata è dedicata alla visita tranquilla della città, col suo mercato e il monastero Galden Jampaling risalente al XV secolo. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 14
CHAMDO - TSAWA PASHO - Abbandonando nuovamente il bacino del Mekong-Salween si entra nel complesso di valli del Po. Tragitto di 267km. con le gole profonde e senza vegetazione. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 15
TSAWA PASHO – POME TRAMU - La trasferta di 218km è caratterizzata dall’attraversamento della spettacolare foresta alpina della regione del Lago Rawu che divide il bacino del fiume Salween da quello del Brahmaputra (qui è chiamato Yarlung Tsangbo). Lungo il percorso si godono i più bei paesaggi del Tibet: ai piedi dell’Himalaya si ammirano dei magnifici pascoli punteggiati dagli animali dei nomadi, nonché vaste distese di boschi di conifere, di betulle e di Nanmu. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 16
POME TRAMU - NYINGTRI - Lungo un tragitto di 214km, si risale l’alto corso del Brahmaputra, attraversando il Kongpo, e ammirando i monti Namche Barwa si entra nelle fertili vallate della regione di Nyingtri. In questa regione abitano due gruppi etnici con tradizioni molto radicate e originali, i Monba e i Lhoba. Il fiume Yarlung Tsangbo ha tagliato l’Himalaya con una gigantesca gola e col bel tempo si può ammirare la cima del Namchak Barwa (7.756m). Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 17
NYINGTRI - KONGPO GYAMDA - Durante il viaggio di 144km verrà consumato un picnic nell’idilliaca regione di Pasum Tso col suo monastero situato su un’isola del fiume. La regione del Kongpo è fra le più selvagge e remote del Tibet. Pernottamento in un guesthouse.
Giorno 18
KONGPO GYAMDA – LHASA - Percorrendo la Valle di Kyichu dopo 274km di strada si arriva alla città santa di Lhasa che è situata ad un’altezza di 3650m. Lhasa ha una storia di più di 1300 anni. “Lhasa” in Tibetano significa “Posto santo” o “Paese del Buddha.” E’ il centro politico e religioso del Tibet sin dal 633 A.D. Pernottamento al Tibet Hotel (3 stelle)
Giorni da 19 a 21
LHASA - Visita ai principali siti della capitale: il Potala Palace, Norbulingk : la residenza estiva, il Monastero Drepung, il Monastero Sera e certamente anche l’area del Barkor e il suo mercato. Si visiteranno pure la locale Scuola d’Arte e l’Ospedale di medicina tradizionale tibetana. Pernottamenti al Tibet Hotel (3 stelle)
Giorno 22
LHASA - CHENGDU - Sino alla partenza per l’aeroporto di Lhasa, ci si può godere individualmente le opportunità di visita e di shopping offerte dalla città. Trasferta all’aeroporto per il volo di uscita dal Tibet e all’arrivo a Chengdu sistemazione al Chengdu Anrong Holiday Inn Hotel.
Giorno 23
LHASA - CHENGDU - Sino alla partenza per l’aeroporto di Lhasa, ci si può godere individualmente le opportunità di visita e di shopping offerte dalla città. Trasferta all’aeroporto per il volo di uscita dal Tibet e all’arrivo a Chengdu sistemazione al Chengdu Anrong Holiday Inn Hotel.

 

*Restano riservati eventuali cambiamenti per motivi tecnici comunque indipendenti dalla volontà degli organizzatori.


Per favore richiedere prezzi e condizioni direttamente a noi a: info@gdt-travel.ch